fbpx
Log In

Fallimento Lowcost Travel Group I conti in sospeso

Il fallimento di Lowcost Travel Group, che lo scorso 15 luglio ha cessato all’improvviso le proprie attività, lascia dietro di sé una mole di conti insoluti. Insolvenze che, in primo luogo, coinvolgono gli albergatori delle isole Baleari.

Proprio quelle Baleari che il fondatore Paul Evans aveva scelto, dal 2013, come sede del player online e dei quattro marchi con cui operava sul mercato:Lowcosttravelgroup Limited,Lowcostaviation.com,Lowcostbeds.com eLowcostholidays Limited.

I conti in sospeso con gli albergatori
Stando a quanto riporta il portale spagnolo Preferente, i debiti nei confronti degli albergatori delle Baleari ammonta a circa 50 milioni di euro, con alcune strutture esposte per 7 milioni di euro. Sempre secondo quanto ricostruisce il portale spagnolo, alcune strutture di Ibiza avevano già da tempo cessato di collaborare con Lowcost Travel Group, perché rientrato nella black list dei pagatori, ma per altri non è stato così.

Voli e pernottamenti: i servizi da pagare
Intanto sul sito web della compagnia, i 4 amministratori  – Finbarr O’Connell, Henry Shinners e Colin Hardman della Smith & Williamson LLP e Lane Bednash di CMB Partners Uk Ltd -, nominati per gestire il dossier Lowcost Travel Group, forniscono le indicazioni per i 110mila clienti che sono stati costretti a rinunciare alle proprie vacanze a seguito del fallimento così repentino dell’operatore.

Le indicazioni riguardano voli, soggiorni alberghieri, assicurazioni di viaggio e transfer. Per ciascuno di questi servizi che potrebbe essere stato prenotato attraverso uno dei portali del gruppo Lowcost, la pratica è da gestire in maniera differente.

I voli, infatti, nella maggior parte dei casi erano già stati pagati. Ma il consiglio riportato sul portale web è quello di contattare in ogni caso la compagnia aerea con cui si doveva volare per verificare il dato.

Questione diversa per i soggiorni alberghieri, che nella maggior parte dei casi non erano stati saldato: i viaggiatori devono dunque contatttatre la struttura e procedere al pagamento diretto.  Con la possibilità che, nel frattempo, le tariffe possano essere aumentate.

Stesso discorso per i servizi di transfer da/per l’aeroporto, da verificare con il fornitore finale, mentre resta valida la polizza assicurativa acquistata tramite Lowcostholidays.com, che in ogni caso non copre l’insolvenza.

Rita Pucci

Fonte: http://www.ttgitalia.com

wpa_off:

Lascia un commento

I soci Nazionali FTO

Ital…

Mag 3, 2018

Ueve…

Gen 1, 2018

Rege…

Apr 16, 2019

Trav…

Dic 11, 2019

UET …

Dic 12, 2019

Duom…

Gen 1, 2018

Blue…

Mag 22, 2018

SABR…

Mag 7, 2018

Uvet…

Mag 30, 2017

Amer…

Gen 1, 2014

Uvet

Gen 1, 2014

Tour…

Apr 16, 2019

Rusc…

Gen 1, 2014

DELU…

Dic 12, 2019

Robi…

Lug 10, 2018

UVET…

Ago 31, 2016

Eart…

Dic 11, 2019

Medi…

Mag 3, 2018

BCD …

Mag 16, 2018

Worl…

Feb 14, 2019

HD S…

Mag 7, 2018

Uvet…

Mag 30, 2017

Trav…

Lug 5, 2017

WWF …

Ott 29, 2018

Amad…

Gen 1, 2014

MANC…

Lug 22, 2019

Gatt…

Giu 11, 2018

My N…

Feb 14, 2017

Data…

Lug 10, 2018

Borg…

Gen 1, 2014

Sett…

Mag 30, 2017

Paff…

Gen 1, 2014

Kel …

Mag 3, 2018

Medi…

Apr 3, 2019

I Vi…

Lug 10, 2018

JETP…

Mag 7, 2018

GDSM

Gen 1, 2014

Zani…

Gen 8, 2020

IXPI…

Gen 17, 2019

Trus…

Feb 19, 2019

Mast…

Feb 4, 2019

Brev…

Gen 1, 2014

Yes …

Lug 12, 2019

ERGO…

Gen 1, 2014

Prim…

Ott 6, 2015

Azem…

Mag 3, 2018

Turk…

Mag 3, 2018

EURO…

Mag 7, 2018

Zucc…

Giu 6, 2018

SIAP

Lug 10, 2018

Frig…

Ott 6, 2015

SEA …

Gen 1, 2015

Alba…

Mag 9, 2018

GATT…

Ott 6, 2015

Blue…

Gen 1, 2018

Last…

Dic 18, 2019

LBS …

Gen 1, 2014

Esse…

Dic 11, 2019

Air …

Feb 5, 2019

HRS …

Gen 1, 2014

Park…

Gen 1, 2014

Alli…

Lug 10, 2018
Choose your language!