Log In

Dalla competitività al ruolo dell’Enit Ecco tutti i dettagli del Piano strategico

Quattro grandi priorità articolate in 14 obiettivi specifici e 53 linee di intervento. Sono i numeri del nuovo Piano strategico del Turismo, il documento approvato mercoledì scorso al Mibact dall’Assemblea permanente per la promozione e ora svelato a TTG Italia nei suoi contenuti dal direttore generale Turismo del Mibact Francesco Palumbo.

“Il primo obiettivo individuato nel documento – mette in chiaro Palumbo – è quello di allargare e integrare l’offerta presente sul nostro territorio”. A questo scopo, “le grandi città d’arte e le località balneari che assorbono buona parte dei flussi turistici dovranno diventare porte d’accesso in grado di espandere i flussi verso aree non altrettanto visitate”. Un’idea che, aggiunge il d.g, “si legherà sempre più all’utilizzo dei cammini, delle ciclovie e di tutta le rete dei siti Unesco e dei musei” e che “servirà a produrre nuovi prodotti turistici che ancora non esistono, in integrazione con il territorio”.

Il tema della competitività
Connesso alla crescita della competitività, il secondo macro-obiettivo individuato nel Piano. “Il turismo è una delle principali voci della nostra economia ed è quindi giusto – sottolinea Palumbo – che ci sia un sistema che favorisca la competitività, il miglioramento della qualità dell’occupazione e la diffusione di nuova imprenditorialità“. In quest’ottica “abbiamo quindi lavorato molto con le imprese, i sindacati e le associazioni, consapevoli della necessità che insieme alle Regioni bisognerà lavorare per rendere la normativa omogenea”.

Il ruolo dell’Enit
Il Piano detta poi la linea in campo di promozione: “Sotto il marchio Italia dovranno ora essere promosse tutte le singole articolazioni provenienti dal territorio, con un ruolo decisivo affidato all’Enit, che avrà il compito di portare il brand italiano nel mondo“. Ma più che imprimere delle direttive dall’alto il documento intende avviare “un nuovo metodo di lavoro” capace di evolversi e restare al passo con i tempo. “Il Piano – precisa Palumbo – è stato elaborato in maniera condivisa, con il contributo di diversi soggetti. Tenendo quindi fede a questa impostazione anche nei prossimi anni potrà essere migliorato e integrato”.

Fonte: http://www.ttgitalia.com

wpa_off:
Parole chiave

Lascia un commento

I soci Nazionali FTO

Rusc…

Gen 1, 2014

IXPI…

Gen 17, 2019

Trus…

Feb 19, 2019

Amer…

Gen 1, 2014

SEA …

Gen 1, 2015

Robi…

Lug 10, 2018

Frig…

Ott 6, 2015

LBS

Gen 1, 2014

Paff…

Gen 1, 2014

WWF …

Ott 29, 2018

HRS …

Gen 1, 2014

Ueve…

Gen 1, 2018

Azem…

Mag 3, 2018

I Vi…

Lug 10, 2018

AREA…

Mag 3, 2018

GDSM

Gen 1, 2014

UVET…

Ago 31, 2016

Brev…

Gen 1, 2014

Ital…

Mag 3, 2018

Alba…

Mag 9, 2018

Medi…

Mag 3, 2018

Air …

Feb 5, 2019

Trav…

Lug 5, 2017

Zucc…

Giu 6, 2018

Borg…

Gen 1, 2014

Erv …

Gen 1, 2014

Uvet…

Mag 30, 2017

Sett…

Mag 30, 2017

Park…

Gen 1, 2014

SABR…

Mag 7, 2018

Duom…

Gen 1, 2018

GATT…

Ott 6, 2015

Uvet

Gen 1, 2014

Prim…

Ott 6, 2015

HD S…

Mag 7, 2018

JETP…

Mag 7, 2018

Mars…

Feb 14, 2017

SIAP

Lug 10, 2018

Blue…

Mag 22, 2018

Data…

Lug 10, 2018

VENT…

Mag 16, 2018

Worl…

Feb 14, 2019

Gatt…

Giu 11, 2018

Kel …

Mag 3, 2018

Mast…

Feb 4, 2019

Alli…

Lug 10, 2018

Turk…

Mag 3, 2018

EURO…

Mag 7, 2018

Blue…

Gen 1, 2018

Uvet…

Mag 30, 2017

Amad…

Gen 1, 2014